copertina

Appartamenti da Giorgio

Alleghe e Caprile

Appartamenti


Lago di Alleghe


Itinerari





Passeggiata attorno al lago di Alleghe.

uno scorcio sul lago

Il giro del lago, informazioni generali.

Ci sono molti modi per esplorare Alleghe, uno dei migliori è quello di compiere il giro intorno al suo lago.

L’itinerario proposto in questa pagina è una passeggiata davvero tranquilla che si snoda gran parte su marciapiede e su brevi tratti di sentiero. Il suo sviluppo complessivo è di circa quattro chilometri. Nella bella stagione e con tempo buono si può affrontare con qualsiasi tipo di calzatura e\o abbigliamento.

Che lo percorriate in senso orario o antiorario, che scegliate un punto di partenza rispetto ad un altro non importa: trattandosi di un percorso ad anello l’itinerario permette sempre di tronare al punto di partenza.

alleghe dall'altra sponda
Alleghe visto da Masarè, a ovest.

Ad Alleghe ci sono diversi punti in cui parcheggiare l’automobile e sono sempre ben segnalati fin da subito, entrando in paese. In diverse occasioni troverete grandi cartelli che segnalano i parcheggi disponibili. Ve ne sono a pagamento ed altri liberi. Ad ogni modo risulta sempre abbastanza facile trovare posteggio anche nei giorni più trafficati in cui centinaia sono i turisti in visita.

Avvisiamo che nella stagione estiva è possibile noleggiare pedalò e barche. Le tariffe vanno da €10.00 per un’ora a € 6.00 per mezz’ora. Gli interessati possono contattare il numero di telefono (+39) 348 05 25 590 e chiedere tutte le informazioni desiderate.



Le tappe.

Aiutandovi con la mappa qui riportata, vi presentiamo un piccolo tour virtuale attorno al lago di Alleghe e nel cuore dell’abitato.

mappa del giro


Tratto Masarè – Spiaggetta.

Un ottimo punto di partenza per iniziare il giro del lago è dalla località Masarè, posteggiando l’auto nel grande parcheggio a destra del ponticello (giungendo da Belluno) all’entrata di Alleghe. Potete verificare il luogo indicato cliccando QUI (link esterno Google Maps).

É il segmento forse meno interessante questo, che costeggia il lago dalla località Masarè fino agli impianti di risalita di Alleghe. Corre infatti a fianco la Strada Regionale 203 e, nelle ore più trafficate, il via vai di automezzi disturba un pochino. Successivamente però si entra nel cuore del paese e si lascia la strada principale.

parco giochi per bambini
L'area giochi nel tratto che va da Masarè alla prima spiaggetta.

Un’insenatura attrezzata a parco giochi fa presto capolino: la vista è meravigliosa. Sull’altra sponda pendii boscosi abbracciano il piccolo borgo di Bramezza in lontananza, circondato dal lago tutt’intorno. Un ottimo luogo questo per scattare foto e per far giocare i propri bambini.



Insenatura spiaggia – Impianti di risalita.

In questo tratto la passeggiata segue ancora la SR 203. In vista degli impianti sciistici di risalita i visitatori possono tagliare subito verso lo stadio del ghiaccio, percorrendo un ponticello a ridosso di una piccola spiaggia. Questa, nella stagione estiva è libera e i lettini forniti sono gratuiti. Un chioschetto fornisce bibite e spuntini.

Se si procede dritti invece, costeggiando la Strada Regionale 203 e poi lasciando gli impianti di risalita a destra, dopo una curva, si percorrerà un tratto in salita che porta al centro di Alleghe. Questo momento della camminata presenta nella sua parte finale delle bacheche che raccontano attraverso cartoline d’epoca alcuni dei momenti più interessanti della storia di Alleghe e di Caprile. Un racconto a immagini che merita di essere visto.

Anche questo sito presenta una sezione simile. Gli interessati possono guardare alcune immagini storiche dei due paesi cliccando QUI.



Centro.

Il cuore dell’esplorazione attorno al lago di Alleghe è diviso in due parti: una alta e una bassa.

Nella parte superiore sarà possibile passeggiare lungo le caratteristiche viuzze, immergersi nell’atmosfera di un luogo che regala bellissimi scorci e imbattersi nella chiesa di san Biagio, che, incuneata nella sua piazzetta, osserva il lago mentre la guglia del campanile si staglia contro il cielo.

Nella parte inferiore invece si trova il largo passaggio che corre tangente la sponda del lago. Si cammina su un largo marciapiede a tratti provvisto di rientranze munite di panchine in legno.

il largo camminamento del centro
Il largo camminamento che costeggia il lago.

In alcune occasioni lo slargo che affianca il lago è animato da mercatini e bancarelle per tutta la sua lunghezza. A volte vengono realizzate iniziative creative che allietano il turista, come ad esempio sculture galleggianti in cartapesta, divertenti e colorate.

A nostro avviso questo tratto di passeggiata è quello più bello. Esso immerge il visitatore nel cuore del paese, facendogli respirare la sua atmosfera più genuina. Le montagne intorno circondano il campo visivo, il lago si perde a vista d’occhio. Uccelletti si rincorrono sul filo dell’acqua, papere chiocce guidano i loro piccoli in ordinate file indiane. Maestosi cigni nuotano placidi, lasciandosi osservare in tutta la loro bellezza.



Tratto sotto Vallazza e Cordella in direzione Saviner.

Questo segmento, che passa sotto le frazioni di Vallazza e Cordella, inizia idealmente col terminare del centro (in direzione Caprile, dove si trova la casetta delle papere galleggiante). Esso torna ad affiancare la Strada Regionale ma offre scorci quasi lagunari con i sui morbidi declivi prativi che finiscono nelle acque del lago e piccole imbarcazioni di legno ormeggiate qua e là.

lago e barchetta
Scorci quasi lagunari sul lago.

Ad un certo punto, per assecondare la forma del lago, ci si sposta all’interno della valle proseguendo verso ovest e abbandonando nuovamente la strada. Anche qui c’è la possibilità di poter sostare assieme ai propri bambini e di approfittare di un piccolo parco giochi e di un altro chioschetto che offre ottimi panini.

Si osservano ancora angoli lacustri che richiamano atmosfere quasi d’altri tempi. Da qui parte un sentiero che conduce a Caprile (Si tratta del sentiero naturalistico tra gli abitati di Masarè e Sottoguda – vedi foto). Lo si percorre per un breve tratto per poi proseguire a sinistra su un ponticello che attraversa il torrente Cordevole. Oltrepassato il ponte si continua in direzione del lago su sentiero in mezzo al bosco (il Bosco delle Miniere). Al suo termine, scendendo una scaletta in legno, si raggiunge una spiaggetta. Essa permette di guardare Alleghe, il Civetta e tutto il lago da un punto di vista davvero privilegiato.

spiaggia privilegiata
La spiaggetta sulla sponda nord-ovest. La vista è davvero incantevole.


Masarè nord - Alleghe.

Questo frammento di strada permette di congiungersi alla parte nord del giro del lago di Alleghe. Si trova sotto il versante ovest del Monte Forca, la cui cima è raggiungibile percorrendo diversi sentieri, alcuni dei quali partono dalla frazione di Saviner. Per maggiori e più dettagliate informazioni riguardo questa possibilità, si consiglia di esaminare cartine appropriate e di informarsi presso persone di provata esperienza, guide alpine o accompagnatori di media montagna.
Da qui è possibile guardare il paesino di Alleghe dalla sponda ovest, ammirandolo in tutta la sua interezza e portare con sé il ricordo di una camminata in uno dei luoghi più belli e caratteristici delle Dolomiti.

il cigno del lago